Crea sito

Involtini toscani

Questi involtini nascono dalla voglia di sorprendere e accogliere i miei genitori nel migliore dei modi, dato che sono venuti a trovarmi in questi giorni di festa. Per accoglierli proprio in Toscana non potevo far mancare nei loro piatti gli ingredienti principi di questo territorio e di questa stagione…il cavolo nero e i funghi porcini!!!! Godetevi insieme a loro questi involtini dal morbido ripieno…

Ingredienti:
10 foglie di cavolo nero (quanto più larghe possibile)
150 g fagioli secchi misti (borlotti,cannellini,rossi,neri,occhio nero)
1/2 carota
1/2 cipolla
20 g funghi porcini secchi
4 funghi porcini freschi (grandezza media)
150 ml panna di avena
sale
pepe
prezzemolo
aglio
olio extravergine d’oliva

Procedimento:
Cuocete i fagioli come vostro solito, intanto sbollentate in acqua salata per circa 5 minuti le foglie di cavolo private della parte di gambo più dura.
Pulite i funghi freschi, tagliateli a pezzetti e a fettine e soffriggeteli in padella con aglio e olio, quindi aggiungete sale, pepe, prezzemolo e infine la panna. Cuocete ancora un po’ ed eventualmente salate ancora perchè la panna d’avena è piuttosto dolce. Tenete da parte questo gustoso sughetto che andrà a condire gli involtini.
Per il ripieno del cavolo nero, preparate un soffritto con olio, cipolla sminuzzata e carote tagliate a cubetti piccolini. Aggiungete i fagioli frullati per farli insaporire e lasciate restringere/asciugare il composto nel caso dovesse esserci rimasta un po’ di acqua di cottura dei fagioli. Salate a piacere. A parte ammollate i funghi secchi, quando sono rinvenuti tagliuzzateli finemente e aggiungeteli al composto di fagioli.
Ora riprendete le foglie di cavolo nero che intanto si sono raffreddate e ponete su ognuna di essa una cucchiaiata di fagioli frullati. Arrotolate la foglia a formare un involtino e fermatelo con uno stuzzicadenti. Procedete così fino ad esaurimento degli ingredienti.
Cuocete ancora un po’ gli involtini nella pentola con il sughetto di porcini e panna. Lasciateli riscaldare e insaporire per almeno 10 minuti rigirandoli ogni tanto. Servite due involtini a persona se volete farne un antipasto o anche di più per un secondo.
Mio padre ha fatto il bis ;) Son soddisfazioni anche queste!

E qui con i funghi in primo piano:

Questi invece sono i funghi porcini freschi comprati al mercatino di vicino casa, prima della cottura…

Con questa ricetta partecipo al contest “Riconoscere, scegliere e sostituire“, una ammirevole iniziativa per rielaborare, in versione più sana, una delle ricette della nostra tradizione.
Io ho scelto gli involtini perchè, come molti piatti del sud Italia, in casa mia vengono da sempre preparati in una versione molto più grassa…. così, in quanto io sono vegan e abbraccio ogni giorno una scelta alimentare più salutare, ho scelto di trasformarli in degli involtini completamente vegetali. Ho eliminato quindi la carne che avvolge il ripieno, sostituendola con il cavolo nero, e penso che non sia una scelta poi così azzardata perchè molti studi confermano che tra i vari tipi di carne solo quella bianca è più sana, mentre da noi si sceglie normalmente la carne di vitello che, ricordo, è un tipo di carne rossa e quindi induce un maggior rischio di tumori, i quali invece possono essere prevenuti con un regolare consumo di vegetali appartenenti alla famiglia delle crucifere. Un’altro passo verso una scelta più salutare l’ho fatto sostituendo il ripieno, che normalmente consiste in formaggi, prosciutto o addirittura salame, con i fagioli, privi di colesterolo e fonte di proteine vegetali che, tra l’altro, potrebbero sostituire la mancanza di proteine animali che ho creato, come dicevo, eliminando l’involucro di carne. Più sani di così!!!

Inoltre con questa ricetta SALATA partecipo al contest Felici e Curiosi di Ravanello Curioso e Le delizie di Feli

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Tags: , , ,

6 Commenti a “Involtini toscani”

  1. 4 novembre 2012 at 08:44 #

    Ciao, molto goloso questi invltini! Complimenti.
    Grazie per aver partecipato al nostro contest.

    Buona domenica.

  2. 5 novembre 2012 at 16:45 #

    Oddio mi piace un sacco questa ricetta, peccato non avere il cavolo nero toscano e quei meravigliosi porcini, ripiegherò su quello che trovo.
    Ricetta stupenda ^^

  3. 20 novembre 2012 at 15:16 #

    Mi piace tanto questa ricetta, adoro le verdure di questa stagione!
    Susy di ricotta…che passione

  4. 13 dicembre 2012 at 07:43 #

    sono Toscana ma non conoscevo questi involtini…
    non conosco nemmeno la panna di avena… leggere le tue ricette è davvero interessante!
    bravissima!
    a presto!

    • Seme di Girasole
      13 dicembre 2012 at 11:32 #

      Ciao Simo! Piacere di conoscerti,vado subito a visitare il tuo blog :) Questi involtini sono di mia invenzione in realtà,ma con ingredienti 100% toscani,ecco il perchè del loro nome!
      Laura

  5. 9 gennaio 2013 at 10:38 #

    ciao laura :-) che belli questi involtini!!! :-) fanno venire famissima… ;-) a presto

    Federica :-)

Lascia un commento

*

Powered by AlterVista