Crea sito

Torta per i miei 22 anni

Questa è stata la torta dei miei 2… ehm, 22 anni… anche detta “torta delle apine golose”! Mi diverto molto a fare questo genere di cose “scenografiche nella loro semplicità”… ma devo ammettere che non sempre risultano semplici, a volte mi ci vogliono 2-3 giorni per organizzare tutti i componenti in modo da non affaticarmi il giorno del mio compleanno… che poi tra l’altro è il giorno di Natale, per cui comporta una serie di altre portate non poco impegnative! :) Questo significa che ci metto dentro tutte le mie forze per farmi un regalo personale (un dolce sognato per un anno intero o progettato dal mese prima) e tutto l’amore che ho per accogliere e sorprendere almeno un pochino i miei ospiti!
Ora che si sta avvicinando Novembre inizio già a pensare a quella che sarà la torta dei miei 23 anni, ma mi preoccupa un po’ la mancanza di idee… per fortuna che c’è ancora tempo!!!

Schematicamente la torta è composta da una base di biscotti (tipo cheesecake), creme, un disco di cioccolato, creme, 1 crêpe al cacao e 1 colata di ganache. Ho decorato con scaglie di mandorle, nocciole e le apine. Tutte le dosi indicate sono precise per uno stampo di 26 cm di diametro, ma potrebbe avanzarvi un po’ di crema.

Ingredienti per la base:
300 g di biscotti al cacao
115 g di margarina

Ingredienti per la crema chiara:
1 l latte di soia
70 g fecola di patate
40 g farina 00
150 g zucchero di canna
50 g pinoli

Ingredienti per la crema scura:
1 l latte di soia
20 g cacao
70 g fecola di patate
50 g zucchero di canna
10 cucchiaini cioccolato fondente fuso

Ingredienti per il disco di cioccolato:
150 g cioccolato fondente circa

Ingredienti per la crêpe:
25 g cacao
25 g farina 00
100 g latte di soia
2 cucchiaini zucchero di canna
½ cucchiaino olio di girasole

Ingredienti per la ganache:
230 g panna dolce da montare
70 g latte di soia
300 g cioccolato fondente

Ingredienti per le apine:
85 g farina 00
35 g zucchero di canna
50 g yogurt di soia
25 g olio di girasole
1/2 cucchiaino lievito o bicarbonato+aceto
1 pizzico sale
semi di zucca e di girasole
cioccolato fondente

Procedimento per la base:
Frullate o spezzettate fini i biscotti e mescolateli alla margarina fusa. Una volta inumidito tutto il composto procedete alla creazione della base compattando questo composto sbricioloso sul fondo dello stampo della torta. Io ho utilizzato uno stampo a cerniera senza base in modo da lavorare direttamente sul piatto di portata e non dover spostare tutta la torta dopo. Inoltre l’ho foderato ai lati con una fascia di carta forno così da non far attaccare le creme allo stampo e poter togliere la carta delicatamente senza rovinare i lati della torta. Riponete la base in frigo per almeno mezz’ora.

Procedimento per il disco di cioccolato:
Sciogliete il cioccolato e con una sac a poche (dal beccuccio non troppo fine) create su un foglio di carta forno un reticolato della dimensione della torta (cerchio di 26 cm di diametro). Riponetelo in frigo per farlo indurire,cercando di mantenerlo quanto più dritto e piano possibile. Scusate ma questo non l’ho fotografato!

Procedimento per la crema chiara:
In una pentola alta unite le farine setacciate e lo zucchero, aggiungete pian piano il latte mescolando con una frusta per non formare grumi e ponete sul fuoco basso. Portate a ebollizione e mescolate ancora qualche minuto. Raggiunta la giusta consistenza togliete dal fuoco e unite i pinoli in parte tritati e in parte interi. Lasciate raffreddare.

Procedimento per la crema scura:
In un’altra pentola alta unite fecola e cacao setacciati e lo zucchero, aggiungete pian piano il latte mescolando con una frusta per non formare grumi e ponete sul fuoco basso. Quando è intiepidito aggiungete il cioccolato già fuso e mescolate ancora qualche minuto fino a raggiungere la giusta consistenza. Lasciate raffreddare.

Procedimento per la crêpe:
Mescolate gli ingredienti secchi con i liquidi e lasciate riposare l’impasto per mezz’ora. Trascorso questo tempo riscaldate bene una padella (abbastanza larga quanto il diametro della torta) unta con un velo d’olio. Versate l’impasto e cuocete la crêpe come vostro solito un minuto circa per lato.

Procedimento per la ganache:
In un pentolino sciogliete la panna, il latte e il cioccolato tritato fino al completo amalgamento. La ganache è una crema da fare e utilizzare subito perché per colare bene sulla torta deve essere ancora calda, quindi sarà l’ultima cosa da preparare. Se non avete la panna dolce (io non so come trovo ancora miracolosamente la soyatoo in un negozietto di Lecce) potete sostituirla completamente con il latte, ma credo in dose minore.

Procedimento per le apine:
Mescolate gli ingredienti secchi (esclusi i semi), poi aggiungete lo yogurt e l’olio. Risulterà un impasto morbido. Formate della palline leggermente schiacchiate, infilate ai lati 2 semi di zucca per le ali e 1 seme di girasole per il pungiglione (con la parte più a punta del seme rivolta verso l’esterno!). Cuocete in forno a 180° per 15-20 minuti. Una volta fredde, decorate col cioccolato fondente avanzato dal disco di cioccolato, usando una sac a poche costruita con la carta da forno (così da avere un beccuccio estremamente sottile) per fare le righe e gli occhi.

Assemblaggio:
Ecco, ora vi spiego come ho organizzato io i tempi di preparazione delle varie componenti! Come prima cosa ho preparato i biscotti per la decorazione. Poi ho fuso il cioccolato per il disco da porre tra i due strati di creme e con del cioccolato in più ho decorato le apine. Quindi sono passata alla base e mentre questa si compattava in frigo ho preparato le creme e le ho fatte raffreddare.
Ora viene la parte più “complicata” perché volevo creare un effetto a quadratini bianchi e neri con le creme, tipo scacchiera, come si dovrebbe notare dalla foto della fetta di torta. Per far questo ho utilizzato due sac a poche con la bocchetta abbastanza larga (altrimenti passateci su due volte) e ho fatto dei giri concentrici e alternati, partendo dall’esterno, di  crema chiara e poi scura. Finito il primo strato di creme ho poggiato il disco di cioccolato ormai indurito e sopra questo ho proseguito con il secondo strato di creme. Questa volta sono partita dall’esterno cominciando con la crema scura. Se invece di un unico disco di cioccolato fate un reticolato come me, questo vi aiuta a seguire i cerchi fatti nello strato sottostante in modo da sovrapporre perfettamente la crema chiara su quella scura sottostante e viceversa. Insomma, ci siamo capiti, no!? Questo è quello che ne risulta (accontentatevi, la foto è molto brutta e solo dimostrativa!):

Riponete nel freezer la torta circa un’ora, così eviterete ogni rischio che le creme collassino successivamente (anche se sono già abbastanza dense)! Intanto preparate la crepe e fatela raffreddare. Trascorso questo tempo togliete lo stampo e la carta forno, poggiate la crêpe come ultimo strato e preparate la ganache. La crêpe serve per proteggere la creme dalla colata di ganache. Quindi colate la crema  di copertura e procedete con le decorazioni. Riponete la torta in frigo fino al momento di servirla così la ganache si rapprenderà ulteriormente.

Con questa ricetta partecipo al contest:

Nelle indicazioni del contest Valy suggerisce di descrivere il nostro lui come un dolce, penso che sia un bel giochino…. ma io non vorrei descrivere un Lui in particolare, non vorrei fare preferenze e piuttosto vorrei dedicare questa ricetta a quel Lui che sto ancora aspettando, chiunque sappia apprezzare i miei sforzi per aver cucinato e assemblato questa torta con tanta cura. Il mio Lui dovrebbe essere morbido e cremoso come questa torta, dovrebbe sapermi accogliere, avvolgere e confortare quando ne ho bisogno (come spesso il cioccolato riesce a fare in alcuni momenti di tristezza e solitudine), infine dovrebbe sorreggermi e proteggermi nei momenti di difficoltà (come fa la crêpe che protegge le creme dalla ganache calda)…. in cambio riceverebbe tutto il mio amore, proprio tutto tutto concentrato in una fetta di torta!

Partecipo anche al seguente contest:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Tags: , ,

9 Commenti a “Torta per i miei 22 anni”

  1. fabiana
    8 novembre 2012 at 18:25 #

    Come sempre la torta del tuo compleanno è tra i primi posti della mia top ten(in particolare xk ricordo ke facesti un’ apetta x me) :-)….ho appuntato sul quad di ricette che mi regalasti, come si prepara il salame al cacao ed al caffè del blog…non prometto niente ;-)

    • Seme di Girasole
      8 novembre 2012 at 18:34 #

      E tu come ci sei arrivata al mio blog? Scommetto che c’è lo zampino di mia mamma…volevo farti una sorpresa e dirtelo di persona ;) Oggi in particolare mi sono lasciata ispirare e ho buttato giù qualche idea per la prossima torta :) Baci cuginetta!

  2. 20 novembre 2012 at 16:47 #

    Tesoro passa a trovarmi! ti abbraccio!

    • Seme di Girasole
      20 novembre 2012 at 21:45 #

      Ma che emozione, ora capisco perchè devo passare a trovarti…grazieeee!

  3. Dario
    20 novembre 2012 at 23:04 #

    Bellissima (la mia sorellina) e buonissima la torta!!! Meriti un Lui che riesca a sostituire il cioccolato nei momenti brutti! Ma… mi raccomando… non sostituire mai il cioccolato dei tuoi dolci!!!

  4. 22 novembre 2012 at 19:45 #

    COMPLIMENTI!!!!

  5. 12 dicembre 2012 at 20:23 #

    Grazie per la ricetta! inserita e in bocca al lupo!

  6. SimoCuriosa
    13 dicembre 2012 at 07:40 #

    ma che bella torta! e che carine le apine!
    Bravissima!

  7. SimoCuriosa
    13 dicembre 2012 at 07:41 #

    ah scusa mi presento sono SimoCuriosa di Simo’s Cooking

Lascia un commento

*

Powered by AlterVista