Crea sito

Variazione di brownies 1

… per un San Valentino vegan!

Chi mi conosce bene penserà che sono impazzita, io che festeggio San Valentino!?!!!??? nhaaaa, tranquilli, tutto nella norma…. solo che a vedere cuoricini a non finire per tutti i blog mi sono fatta prendere anch’io dal momento e ho trasformato una variazione di brownies, che volevo fare da tempo, in un piatto carino da dedicare ai miei genitori per l’occasione.. non ci pensate neanche che io mi metta a festeggiare San Valentino, anche se dovessi essere fidanzata non lo farei mai, è una festa che ho sempre odiato: da adolescente perchè nessuno mi regalava mai niente ( a parte all’asilo credo di non aver mai più ricevuto regali!) e questo per una ragazzina non è mai carino, poi fatta più adulta e con il lume della ragione oggi non sopporto questa festa perchè sono consapevole che è un modo come un altro per speculare su un sentimento così importante: l’Amore. A tal proposito piuttosto preferirei meditare sulle parole del Papa, ricordandole oggi come se oggi fosse un qualunque giorno da vivere con pienezza, come tutti gli altri giorni:

“Cari amici, ogni amore umano è segno dell’Amore eterno che ci ha creati, e la cui grazia santifica la scelta di un uomo e di una donna di consegnarsi reciprocamente la vita nel matrimonio. Vivete questo tempo del fidanzamento nell’attesa fiduciosa di tale dono, che va accolto percorrendo una strada di conoscenza, di rispetto, di attenzioni che non dovete mai smarrire: solo a questa condizione il linguaggio dell’amore rimarrà significativo anche nello scorrere degli anni. Educatevi, poi, sin da ora alla libertà della fedeltà, che porta a custodirsi reciprocamente, fino a vivere l’uno per l’altro. Preparatevi a scegliere con convinzione il “per sempre” che connota l’amore: l’indissolubilità, prima che una condizione, è un dono che va desiderato, chiesto e vissuto, oltre ogni mutevole situazione umana. E non pensate, secondo una mentalità diffusa, che la convivenza sia garanzia per il futuro. Bruciare le tappe finisce per “bruciare” l’amore, che invece ha bisogno di rispettare i tempi e la gradualità nelle espressioni; ha bisogno di dare spazio a Cristo, che è capace di rendere un amore umano fedele, felice e indissolubile. La fedeltà e la continuità del vostro volervi bene vi renderanno capaci anche di essere aperti alla vita, di essere genitori: la stabilità della vostra unione nel Sacramento del Matrimonio permetterà ai figli che Dio vorrà donarvi di crescere fiduciosi nella bontà della vita. Fedeltà, indissolubilità e trasmissione della vita sono i pilastri di ogni famiglia, vero bene comune, patrimonio prezioso per l’intera società. Fin d’ora, fondate su di essi il vostro cammino verso il matrimonio e testimoniatelo anche ai vostri coetanei: è un servizio prezioso! Siate grati a quanti con impegno, competenza e disponibilità vi accompagnano nella formazione: sono segno dell’attenzione e della cura che la comunità cristiana vi riserva. Non siete soli: ricercate e accogliete per primi la compagnia della Chiesa.”    (Benedetto XVI)

Non so voi, ma io condivido pienamente… per me questa è la dimensione in cui andrebbe vissuto il fidanzamento e il matrimonio, altrimenti si sciupa tutto e tutto si ridurrebbe solo ad un rincorrersi di giorni, di sogni e di progetti perdendo di vista la vera essenza dello stare insieme! Probabilmente molti di voi non saranno daccordo, ma credo che queste parole facciano molto riflettere, al di là del credo religioso…

Torniamo ora alla nostra ricettina, nient’altro è che una base di brownies e yogurt sopra. In realtà volevo provare a fare uno strato di yogurt e cuocere anche quello, ma per non rischiare di buttare tutto ho fatto solo una piccola teglia… dopo varie difficoltà nella cottura l’esperimento è riuscito, ma assaggiando lo strato di yogurt mi è sembrato un po’ acido… così ho dovuto buttare questo strato e ho gustato la base accompagnata con yogurt fresco. Insomma, basterà rifare i brownies con la ricetta originale (ve la riscrivo qui per comodità e con qualche piccola modifica), aggiungere yogurt e decorare per l’occasione!

Ingredienti:
150 g zucchero di canna
100 g farina 00
20 g fecola di patate
50 g cacao amaro
100 g gocce di cioccolato
1/2 cucchiaino lievito per dolci
1 pizzico di sale
50 ml olio di girasole
150 ml latte di soia
500 g yogurt di soia
25-30 g zucchero di canna
marmellata di lamponi
amarene

Procedimento:
In una ciotola unite farina, cacao, fecola e lievito setacciati con lo zucchero e un pizzico di sale. Mischiate olio e latte e aggiungeteli pian piano agli ingredienti secchi, mescolando con una frusta. Infine aggiungete le gocce di cioccolato e mescolate ancora un po’ per amalgamare il tutto. Versate in uno stampo 20 x 20 e cuocete a 180°C per 15-20 minuti, fino a prova stecchino superata! Questa volta non ho usato lo zucchero a velo eppure la crosticina in superficie è riuscita alla perfezione, quindi deduco che non dipenda da quello… Per lo yogurt, lasciatelo scolare in frigo per 12 ore (ne ricaverete circa 250 g), quindi mischiatelo con 25-30 g di zucchero, a seconda dei gusti.
Munitevi di una formina taglia biscotti a forma di cuore e tagliate i brownies: fate attenzione appena tagliate in superficie, fate piano per non rompere eccessivamente la crosticina che si è formata. Posizionateli su un piattino e mantenendo il taglia-biscotti  in posizione sul brownies riempitelo con lo yogurt, quindi sfilate la formina e rifinite i bordi del cuore di yogurt che avete formato sulla base di brownies… eh lo so, sembra complicato, ma vi assicuro che è più difficile descriverlo a parole che a farlo: in pratica dovete usare due volte la formina, una volta per tagliare i brownies, l’altra per dar forma allo yogurt. Sulla superficie dello yogurt spalmate piano una marmellata di vostro gradimento, fragole o lamponi… che sia comunque rossa! Decorate il piattino con amarene!

Niente di speciale, un dolcino semplice e non eccessivamente pesante da preparare all’ultimo minuto… e se non avete scolato lo yogurt in tempo, potete usare la panna per una versione più peccaminosa… e se non trovate la panna vegetale, fate un eccezione per San Valentino ;)

Con questa ricetta partecipo al seguente giveaway:

e con questa ricetta partecipo al contest Valentine’s Day Dessert di DULCIS IN FABULA:

e al seguente contest:

Questa è la mia ricetta del cuore per… L’arcobaleno di Sara, perchè il primo amore e forse quello più grande è per i genitori, per i quali ho preparato questi dolcini. Non credo che si possanno aggiungere parole per descrivere questo sentimento così grande e che purtroppo a volte si capisce troppo tardi…

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Tags: , , ,

4 Commenti a “Variazione di brownies 1”

  1. 15 febbraio 2013 at 16:31 #

    Laura l’amore non e’ solo per i propri compagni ma anche per tutto cio’ che ci circonda e secondo me dovremmo amare tutti i giorni e non solo uno, concordo con te:)
    hai creato dei dolcetti davvero fantastici e ti ringrazio di cuore:)
    ti inserisco al piu’ presto!!!
    un bacio

  2. 21 febbraio 2013 at 14:34 #

    ma che belliiiii!!!! una bellissima idea!!!!

  3. 29 aprile 2013 at 18:54 #

    Ciao! Arrivo perchè partecipo anche io alla italian community on pinterest! Ti seguo li ed ora anche sulla pagina fb! Il tuo viso mi ha catturata, hai uno sguardo fresco e sincero! ;D
    La tua ricetta sicuramente da provare! Un abbraccio! e a presto!

    • Seme di Girasole
      29 aprile 2013 at 19:18 #

      Grazie!!! Che bello ricevere dei complimenti così semplici, ma che arrivano dritti al cuore! Continua a seguirmi, spero di creare qualche nuova ricetta presto ;) Un abbraccio!

Lascia un commento

*

Powered by AlterVista